Martedì 7 luglio è in programma la commemorazione ufficiale per il 60° anniversario della strage dei “Morti di Reggio Emilia”, uccisi dalla polizia durante le manifestazioni di piazza contro il governo Tambroni sostenuto dal Movimento Sociale. Per l’occasione, Comune Di Reggio Emilia, Provincia Di Reggio Emilia, Cgil – Cisl – Uil, Anpi, Alpi – Apc, Anppia, Istoreco e il Comitato Democratico e Costituzionale organizzano una serie di iniziative che avranno il loro culmine il 7 luglio nel centro cittadino.

ECCO IL PROGRAMMA COMPLETO:

 

Lunedì 6 luglio

ore 9.00 – Inaugurazione on line di “Morire in piazza”, la nuova stanza digitale di livello9, il museo di luoghi del ‘900 reggiano www.livello9.it curato da Istoreco.

ore 21.00 – Chiostro della ghiara, via Guasco 6
“Lotta al fascismo e al razzismo di ogni tempo” con il professor Carlo Smuraglia, presidente emerito dell’Anpi, e l’onorevole Pier Luigi Bersani. L’evento è promoso da Anpi. L’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti.

Martedì 7 luglio

  • ore 17.30 – Cimitero monumentale (ingresso da via Beretti)
    Omaggio alle tombe dei caduti da parte dei rappresentanti istituzionali, sindacali e delle associazioni partigiane
  • ore 18.15 – Piazza martiri 7 luglio
    Deposizione di una corona al cippo dedicato ai Martiri del 7 luglio 1960, alla presenza di gonfaloni e labari
    Percorso sulle “pietre d’inciampo” in memoria dei caduti, poste in cinque luoghi di piazza martiri del 7 luglio 1960

ore 18.30 – Giardini pubblici, Piazza della vittoria
Cerimonia con interventi di:

  • Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia
  • Ilenia malavasi, vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia
  • Silvano franchi, fratello di Ovidio Franchi
  • Ezio Mauro, giornalista
  • Maurizio landini, segretario generale Cgil

Mercoledì 8 luglio

ore 18.00 – Corte interna della Camera del lavoro, via Roma 53
“Luglio ’60: l’apertura di una nuova fase. Movimento sindacale e questione democratica ieri e oggi”. Ne discutono Adolfo Pepe (fondazione Di Vittorio), Carlo Ghezzi (anpi) Ivano Bosco (cgil re) e Igor Magni (cgil ge). Promosso da cgil e Fondazione Di Vittorio. Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Venerdì 10 luglio

ore 18.15 – via Dante Alighieri 11 – ritrovo alla sede di Istoreco
Passeggiata storica nel centro cittadino sui luoghi dell’eccidio.