Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia
La nostra rivista

Richiamati...alla memoria!
L'istituto è anche
Social network
Cronaca di una guerra civile.
L'eccidio di Villa Sesso, 17-21 dicembre 1944

IL LUOGO
Villa Sesso è una frazione del Comune di Reggio Emilia fino a pochi decenni or sono totalmente agricola e caratterizzata soprattutto da case sparse. Ora fortemente urbanizzata ed in parte industrializzata, si trova ad essere zona della periferia cittadina.
Il suo territorio inizia tre chilometri a nord della città, sulla strada per Mantova. Il suo imponente complesso parrocchiale, caratterizzato da uno svettante campanile più alto del consueto, dista dal capoluogo sei chilometri.
A Villa Sesso, come nelle altre frazioni di Reggio costituenti storicamente una sorta di "cintura rossa" , attecchì fino a diventare senso comune diffuso, la predicazione dell'apostolo del socialismo, Camillo Prampolini, a cavallo tra il XIX ed il XX secolo.
In quei luoghi sorsero le prime "Case del Popolo", divenute ben presto principale sede di aggregazione e di acculturazione in ciascuna delle "ville".
La violenza squadrista, abbattutasi in quelle zone con particolare violenza, diede l'avvio ad una "guerra civile" che avrà il suo acme dopo l'8 settembre 1943 con sussulti che perdurarono anche nelle prime settimane del dopo 25 aprile 1945.
Una guerra civile che dal 1921 al luglio 1943 vide costantemente in atto la violenza a senso unico: quella del potere fascista (e padronale) contro le masse popolari, contro un movimento di opposizione che vide innestarsi sul vecchio ceppo socialista la nascita e lo sviluppo dell'organizzazione clandestina del PCI.
Con le pagine che seguono non intendiamo fornire una ricostruzione totalmente inedita dell'eccidio di Villa Sesso di 50 anni or sono. Ci siamo infatti basati sulla ricostruzione, puntuale e documentata, che ne fece nel 1964 Guerrino Franzini. Abbiamo però cercato e trovato alcune nuove fonti delle quali rendiamo conto nel corso della narrazione. Vogliamo da subito ringraziare Mons. Mora, Vicario generale della Diocesi di Reggio Emilia, e Don Palazzi, Arciprete di Villa Sesso, per avere permesso la consultazione del Diario e del Liber Mortuorum della locale parrocchia per il periodo relativo alla vicenda...

Antonio Zambonelli
::DOWNLOAD FILE::
(A.Zambonelli, Cronaca da una guerra civile. L'eccidio di Villa Sesso, in "Ricerche storiche", n.74/75, dicembre 1994)


James Cavazzoni nella testimonianza del fratello Dante, sopravvissuto ad El Alamein, fucilato dai fascisti a Villa Sesso...

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì mattina dalle 08.30 alle 13.00;
martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.

Istoreco è in via Dante, 11 - 42121 Reggio Emilia
Tel. : 0522 437327 - 442333 - Fax. : 0522 442668 - Email: staff@istoreco.re.it
C.F. 80011330356

A cura della redazione web di Istoreco

Istoreco - Sito web dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea
Copyright by Istoreco