Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia
La nostra rivista

Richiamati...alla memoria!
L'istituto è anche
 
Social network
giovedì 26 gennaio 2017
Archivio Storico dei Movimenti a Reggio Emilia



Il Gruppo promotore dell’Archivio Storico Movimenti di Reggio Emilia vi invita a partecipare ad un incontro conoscitivo, aperto a tutti gli interessati che hanno voglia di collaborare a questa nuova iniziativa.

Proposta per un Archivio Storico dei Movimenti a Reggio Emilia

Circa due anni fa è nato un gruppo di lavoro che si proponeva di costituire anche a Reggio Emilia un Archivio Storico che raccogliesse materiali sulle stagioni di lotta degli anni '60-'80.
Per realizzarlo abbiamo preso contatti innanzitutto con alcuni testimoni di quel periodo che si sono detti disponibili a collaborare fornendoci i propri archivi personali.
Istoreco si è reso disponibile ad ospitare i materiali che via via raccoglieremo, formalizzando il tutto con la stipula di una apposita convenzione. I primi materiali sono arrivati e possiamo quindi cominciare a ragionare su qualcosa di concreto.
La proprietà dell'Archivio sarà, almeno inizialmente, dell'Associazione di Promozione Sociale “Pollicino Gnus” che stipulerà quindi sia la convenzione con Istoreco che i singoli accordi con i soggetti donatori/prestatori dei materiali d'archivio.
Per chi non la conoscesse, Pollicino Gnus, è un'associazione reggiana che pubblica dal 1993 l'omonima rivista mensile e organizza, sul territorio locale, altre iniziative sulle tematiche della pace, solidarietà, ambiente e convivenza.
Cerchiamo persone interessate ad entrare nel gruppo di gestione o anche solo disponibili, nei modi da concordare assieme (donazione, comodato, …), a farci avere materiali di quegli anni.


Archivio Storico dei Movimenti a Reggio Emilia
La Proposta
Si propone di raccogliere materiali prodotti a Reggio Emilia dagli anni ’60 in poi da tutte quelle esperienze della sinistra giovanile, in particolare extraparlamentare, che sono state attive sul terreno della contestazione giovanile e della trasformazione sociale: volantini, documenti ciclostilati, opuscoli, giornali, fotografie e filmati e ogni altro materiale atto a documentare il periodo e i movimenti in questione, i protagonisti e/o testimoni di quel periodo.

Lo scopo dell’iniziativa si sviluppa in due sensi:
Si vuole recuperare la testimonianza e la memoria di come un periodo storico molto importante sia a livello nazionale che internazionale, dal punto di vista politico, sociale, culturale e di genere, abbia attraversato anche il nostro territorio, dando anche il giusto riconoscimento a chi quel periodo lo ha vissuto con passione e impegno tanto politico quanto umano.
Dall’altra questo lavoro di raccolta si pone anche l’obbiettivo di mettere a disposizione delle generazioni più giovani la narrazione di una storia di emancipazione e di conflittualità espressa da tantissimi giovani che si ponevano obbiettivi di trasformazione sociale, anche radicale, dell’esistente.

Le aree di ricerca
Le aree di ricerca saranno estremamente vaste; andranno dal movimento operaio e studentesco al femminismo, dalla dissidenza cattolica al mondo libertario, dall’effervescenza in campo culturale e del costume ai processi di modifiche in atto in quegli anni nella psichiatria, nell’educazione o in altri ambiti del quotidiano, dalle esperienze di solidarietà con i movimenti anticoloniali presenti in diverse parti del mondo alle lotte politiche e sociali per i servizi di base o per il diritto allo studio (movimento lavoratori-studenti), dalle prime lotte ambientali a quelle pacifiste e antimilitariste.
Il tutto, come si diceva, con un occhio privilegiato, ma non esclusivo, a quanto si muoveva nei comportamenti giovanili ai margini o alla base della sinistra istituzionale politica e sindacale.

La raccolta
Come promotori di questo progetto ci impegnano a raccogliere il materiale e ad attivarci per renderlo fruibile e a disposizione della cittadinanza.
Ogni conferimento rimarrà di proprietà del donatore se non diversamente specificato nell’accordo scritto stipulato con l’Archivio.
Il progetto sarà portato avanti con il supporto di un Comitato Scientifico e di altri singoli collaboratori.

A chi è rivolto
L’Archvio Storico dei Movimenti a Reggio Emilia sarà a disposizione di tutti i cittadini, degli studenti, di storici e ricercatori e di tutte quelle persone e realtà che si vorranno affacciare a quegli anni e alle esperienze che li hanno attraversati con interesse e curiosità storica, culturale, politica e sociale, sempre nel pieno rispetto umano e politico dei protagonisti/testimoni di quell’esperienza.


Il gruppo Promotore
(Renato Moschetti, Maurizio Montecchi, Alessandro Marzolino, Luca Pelli, Annibale Viappiani, Massimo Corbetti)
 

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì mattina dalle 08.30 alle 13.00;
martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.

Istoreco è in via Dante, 11 - 42121 Reggio Emilia
Tel. : 0522 437327 - 442333 - Fax. : 0522 442668 - Email: staff@istoreco.re.it
C.F. 80011330356

A cura della redazione web di Istoreco

Istoreco - Sito web dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea
Copyright by Istoreco