Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia
La nostra rivista

Richiamati...alla memoria!
L'istituto è anche
Social network
24 aprile 1945 Reggio è liberata



Lacrime di gioia segnarono i volti di chi, in quei giorni di fine aprile 1945, vide finalmente le schiene dei tedeschi e dei briganti neri fuggire da Reggio e potè leggere il proclama diffuso dal Comitato provinciale di liberazione nazionale:
"Popolo reggiano, i gloriosi Eserciti Alleati liberatori avanzano sulla via Emilia e già si trovano alle porte della città. I GAP e le SAP attaccano i tedeschi in fuga e li fanno prigionieri a centinaia, liberando un paese dopo l'altro. I partigiani avanzano combattendo sulla città, da Scandiano, Quattro Castella e Cavriago, già liberata. Cittadini! Il C.L.N. vi invita allo sciopero generale insurrezionale.
Con una grande dimostrazione popolare gettiamo in faccia al barbaro nemico nazifascista responsabile di tanti delitti il nostro odio e la nostra sete di giustizia. Dimostriamo ai gloriosi eserciti liberatori la nostra grande, entusiastica riconoscenza. Cittadini! Dalle rovine e dalle stragi della tracotanza nazi-fascista, infranta dal valore delle masse popolari, dai gloriosi volontari della Libertà e dall'aiuto degli Eserciti Alleati, sorge l'alba promettente della rinascita del nostro Paese. Avanti verso la libertà e l'indipendenza della Patria! Avanti verso la democrazia progressiva! W i Volontari della Libertà! W gli Eserciti alleati Liberatori! W Reggio Democratica! W l'Italia libera e indipendente!...

::DOWNLOAD FILE::

24 Aprile a Reggio Emilia
La ss63 libera sino a Vezzano, ove si combatte. Alleati a S. Donino e Casalgrande. Scontro tra Bibbiano, Cavriago, Montecchio. Bagnolo liberato. Scontro a Mancasale. Cinque partigiani fucilati a Castelnuovo Sotto. Liberi vari centri della Bassa, ammassamento tedesco sulla riva destra del Po.
Reggio è liberata nel pomeriggio. Il CLN Provinciale e il Comando Unico Zona si riuniscono in Prefettura.




25 Aprile
Il CLN Alta Italia emana l'ordine di insurrezione generale e assume i pieni poteri nelle zone e nelle città liberate.




Esce il quotidiano "Reggio Democratica" in luogo de "Il Solco fascista". Nomina del Prefetto da parte del CLN. Caccia ai franchi tiratori. Rastrellamento in provincia ove vengono catturati migliaia di nemici. Insediamento di vari Sindaci.




28 Aprile
Catturato presso Dongo con una quindicina di gerarchi, Mussolini viene fucilato in attuazione dell'ordine del comando del Corpo volontari della libertà.

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì mattina dalle 08.30 alle 13.00;
martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.

Istoreco è in via Dante, 11 - 42121 Reggio Emilia
Tel. : 0522 437327 - 442333 - Fax. : 0522 442668 - Email: staff@istoreco.re.it
C.F. 80011330356

A cura della redazione web di Istoreco

Istoreco - Sito web dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea
Copyright by Istoreco