Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia
La nostra rivista

Richiamati...alla memoria!
L'istituto è anche
Social network
Quella notte di marzo a Botteghe di Albinea
Nella notte del 26-27 marzo 1945 reparti britannici delle SAS, in collaborazione con le formazioni partigiane reggiane (Brigate Garibaldi, "Gufo Nero" e Battaglione Russi) per un totale di quasi 100 uomini, attaccavano la 5a Sezione del Comando tedesco in Italia, situato nelle Ville Calvi e Rossi a Botteghe di Albinea.
L'azione, che costò la vita a 3 paracadutisti inglesi, ebbe pieno successo, ed è uno degli eventi militari più importanti della Resistenza, non solo reggiana.

VILLA ROSSI (alloggiamenti degli Ufficiali)
L'allarme è stato lanciato da una sentinella che era sul tetto e tutte le luci sono così state accese. Gli inglesi sono corsi, attraverso il fuoco della mitragliatrice, al cancello principale e hanno ucciso le quattro sentinelle. La porta principale era aperta. Dopo un duro combattimento, il piano terra è stato occupato, ma i tedeschi resistevano furiosamente dai piani superiori, sparando e tirando granate giù da una scala a chiocciola. L'Ufficiale inglese di collegamento ha guidato un attacco su per la scala, attacco che è stato respinto con pesanti perdite. Il tenente ne ha condotto un altro che è stato egualmente respinto. Sei tedeschi che tentavano di scendere sono stati uccisi. Sono state accecate le luci al piano terreno e sono stati portati fuori alcuni dei nostri feriti. Intanto si tentava di dare fuoco alla cucina. Dopo i venti minuti previsti per l'attacco, il gruppo si è ritirato verso ovest attraverso un intenso fuoco e portando i propri feriti. Almeno 12 tedeschi sono stati uccisi all'interno della Villa.


da Luciano Casali, La relazione ufficiale inglese su Botteghe di Albinea
"RS-Ricerche Storiche", Anno XV, nn. 44/45, dicembre 1981

Leggi il documento completo
::DOWNLOAD FILE::
 
{C}

1. Membri della Missione inglese con il Comandante delle Fiamme Verdi (don Domenico Orlandini-Carlo): al centro il cap.Mike Lees, a sin. Il magg. Wilcockson, a destra il caporale Bert Farrimond. Secchio, gennaio 1945.

{C}
{C}

3. Alcuni dei paracadutisti inglesi del 2 SAS, lanciati in Val d'Asta il 4 marzo 1945. Seduto in primo piano il ten.Ken Harvey che guidò l'attacco a Villa Calvi.

{C}
{C}

4. Mike Lees e Glauco Monducci "Gordon" (a sin.) sul carro adibito al trasporto di bestiame con il quale, feriti, nascosti sotto uno strato di fieno, furono trasferiti dalla casa colonica di Villa Canali a quella di Rivalta (la foto è del marzo 1946).

{C}
{C}

5. Foto aerea ripresa da un ricognitore inglese in preparazione dell'attacco. L'obiettivo è marcato con un circoletto. Nella parte superiore visibile il corso del torrente Crostolo (l'orientamento della foto è ovest-est).




PER SAPERNE DI PIU':
MONDUCCI GLAUCO, ...e vennero i giorni del Gufo Nero, prefaz. di Ugo Bellocchi ; [scritti di] Renzo Barazzoni, Rossana Maseroli, Effrem Vezzani. - Cavriago : Bertani, 1995.
CASALI LUCIANO, La relazione ufficiale inglese su Botteghe di Albinea, Reggio Emilia: Tecnostampa, 1981, da: "RS-Ricerche Storiche", Anno XV, nn. 44/45, dic 1981
FARRAN ROY, L'attacco di Botteghe nella narrazione di Roy Farran, Reggio Emilia: Tecnostampa, 1975
da: "L'operazione tombola", Collins, Londra, 1960.
Estr. da: "RS-Ricerche storiche", Anno IX, n 25 luglio 1975
FRANZINI GUERRINO, Storia della Resistenza reggiana, introduzione di Giannino Degani; prefazione di Pietro Secchia; 3a ed. Reggio Emilia: a cura dell'ANPI, 1982.

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì mattina dalle 08.30 alle 13.00;
martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.

Istoreco è in via Dante, 11 - 42121 Reggio Emilia
Tel. : 0522 437327 - 442333 - Fax. : 0522 442668 - Email: staff@istoreco.re.it
C.F. 80011330356

A cura della redazione web di Istoreco

Istoreco - Sito web dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea
Copyright by Istoreco