Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia
La nostra rivista

Richiamati...alla memoria!
L'istituto è anche
Social network
Con una grande festa, è stato inaugurato domenica 19 maggio 2002 il percorso storico-culturale Canale di Secchia (via Maiella-via B. Croce). I pannelli esplicativi sono collocati lungo il percorso. A breve la mostra sarà on line...

Il Campo di volontariato si terrà da sabato 4 luglio a domenica 12 luglio 2015.
I volontari. dai 18 ai 24 anni, saranno impegnati in:
• attività di cura, conservazione e manutenzione dell’ex Campo di Concentramento di Fossoli, insieme agli operatori della Fondazione ex Campo di Fossoli e delle associazioni coinvolte;
• momenti di conoscenza, approfondimento e confronto insieme ad esperti e testimoni sui temi della memoria storica, dei conflitti, della responsabilità e delle strade della convivenza.

Mercoledì 29 aprile - ore 21,30 presso Ghirba, Via Roma, Reggio Emilia
Storie, luoghi e itinerari dell'Europa di mezzo, attraversando i territori della ex Jugoslavia, l'Albania, la Bulgaria e la Romania.

Ritorna 25 aprile sempre!, e raddoppia! La terza edizione della festa della Liberazione si allarga a venerdì 24 e quest'anno sarà dedicata ai Fratelli Rosselli e al movimento di Giustizia e Libertà, forza antifascista che partecipò attivamente alla Resistenza e alla Liberazione d'Italia dal Nazifascismo.

Mostra di Sami Burhan "Il cielo ad un passo dalle nostre mani" presso la Galleria esposizioni del "Museo Il Correggio"

28 febbraio - 22 marzo

di Cinzia Ruozzi

Venerdì 28 novembre, ore 18, alla Libreria All’Arco di Reggio Emilia

"Perché raccontare la scuola di questi ultimi trent’anni? Perché farlo attraverso la letteratura? La prima risposta, la più semplice e la più vera, è che la scuola non ha voce. Chi la vive ogni giorno e vi abita come nella propria casa sa che vi regna un assorto silenzio, al più un soliloquio monocorde. La scuola è sovrastata dalle voci degli altri: gli esperti di indagini sociologiche e statistiche, i giornalisti di fama, i politici di turno. Molti osservano la scuola con sguardo panoramico, come se fosse un quadro disabitato, pochi ne colgono gli scorci pulsanti, i luoghi vivi, le figure che si agitano sullo sfondo..."

Vol 4: la seconda guerra mondiale, il crollo del fascismo, la Resistenza 1935/1945
di Antonio Rangoni

Correggio, sabato 22 novembre 2014 / ore 15,30

Tre incontri organizzati dal circolo Berneri sulla pedagogia libertaria.

Sabato 27 settembre 2014


Ore 11 – Oratorio di S.Lorenzo, Roncroffio di Felina
S. Messa a suragio delle vittime
Ore 15.30 – Piazzale Vittime di Roncroffio
Intitolazione del piazzale alla presenza del Sindaco di Castelnovo Monti Enrico Bini, della Giunta comunale, delle autorità, delle famiglie delle vittime e della cittadinanza.

A Bibbiano, la settimana tra il 20 e il 28 settembre 2014 è dedicata alla Prima Guerra Mondiale.

Sabato 20 settembre inaugura, alla Sala polivalente del Teatro Metropolis, la mostra «Trincea. Soldati tra vita e morte nella grande guerra».

Domenica 21 settembre, nella stessa sede,sarà eseguito il concerto «Si sente il cannone che spara. Musica dalla trincea».

La primavera scorsa si è rinnovato l'annuale appuntamento della sottosezione CAI “Cani Sciolti” di Cavriago con i sentieri partigiani. I soci CAI frequentano assiduamente e con piacere l'Appennino di cui conoscono storia, leggende, cronache passate e recenti, ma ripercorrere sentieri e onorare luoghi che sono stati teatro della nostra Resistenza è un'emozione particolare, oltre che un dovere civile.

L’Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza, con i fondi messi a disposizione dalla famiglia Gallerano, bandisce il concorso al premio annuale intitolato alla memoria di Nicola Gallerano.
Il premio è destinato al riconoscimento di una tesi di dottorato di ricerca inedita, discussa presso una università italiana nell’anno accademico in corso o nei tre anni accademici precedenti la data del presente bando (2010-2013).

La Scuola di Pace di Monte Sole invita i/le giovani tra i 18 e i 25 anni alle annuali European Youth Weeks, che si svolgeranno ad Heppenheim, in Germania presso la sede dell'associazione Haus am Maiberg,
dal 26.07.2014 al 09.08.2014.
Le European Youth Weeks (EYW) sono un campo internazionale basato su attività cooperative e discussioni, su laboratori interattivi di giornalismo, teatro, musica, arte e interessanti visite a luoghi significativi per le tematiche che si trattano.

Martedì 13 maggio a Bologna, a quarant'anni dalla strage sul treno Italicus e a trenta da quella sul Rapido 904, l'associazione Piantiamolamemoria e la Unione Familiari Vittime Stragi invitano la cittadinanza ad un incontro pubblico per ricordare le stragi ferroviarie che tra il 1974 e il 1984 provocarono 113 vittime e il ferimento di più di 500 persone.

Reggio Emilia 5 aprile 2014 - ore 9

Palazzo Universitario “G. Dossetti” - Viale Allegri 9

Domenica 2 marzo 2014 - ore 16.30

Multiplo Centro Cultura Cavriago - via della Repubblica, 23

Con:

Alfredo Gianolio, scrittore e storico

Sandro Parmiggiani, critico d’arte

Vanni Orlandini, amico di Tondi

Paolo Burani, assessore alla cultura di Cavriago

La scuola comunale dell’infanzia Anna Frank, in occasione della Giornata della Memoria,
esce ed incontra il quartiere...

 

...ma cosa succederà?

 

Venite a scoprirlo giovedì 30 gennaio 2014 alle ore 16,30 nei pressi della Biblioteca di Rosta Nuova!

Uno spettacolo che ha debuttato con ottime critiche al Vie Festival nel 2013, un testo affascinante che si rivolge a tutti, un regista considerato l’erede artistico di Massimo Castri, tre attori professionisti della squadra MaMiMò, otto ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori della nostra città e di Scandiano. Sono gli ingredienti principali di Himmelweg-La via del cielo, che andrà in scena mercoledì 22 gennaio alle ore 21 al Cinema Teatro Boiardo di Scandiano in occasione degli eventi per la giornata della memoria.

Tra le iniziative organizzate per il Giorno della Memoria 2014, sabato 18 gennaio a San Polo d'Enza si terrà il monologo teatrale «Storie d'amore e di confino», di e con Ruggiero Valentini, tratto da La città e l’isola di G. Goretti e T. Giartosio.

Havka era venuta anche a Reggio Emilia nel gennaio 2013 per scuotere i 1.000 studenti del Viaggio della Memoria con i suoi sguardi accesi, le sue risate irriverenti, ma soprattutto con le sue parole potenti.

 

Havka Folman Raban ed altri hanno fatto la storia e l’hanno vinta. Vogliamo ricordare la vittoria di Havka come quella di una donna che ha vissuto fino all’ultimo giorno con incredibile passione, coraggio, giustizia e allegria.

 

Grazie Havka.

Sabato 7 dicembre 2013, tra le iniziative della settimana dei diritti, il parco di Vezzano sul Crostolo sarà intitolato al partigiano Paride Allegri, recentemente scomparso.

Il 28 gennaio, SPI Cgil ha organizzato una visita guidata con un gruppo di studenti della scuola media di Massenzatico sulle tracce della Resistenza e nel ghetto ebraico di Reggio Emilia. I ragazzi hanno ripercorso i luoghi cittadini che caratterizzarono la Resistenza e la deportazione: dal Carcere dei Servi alla Sinagoga, da San Francesco alla Caserma Zucchi. La visita si è conclusa al Poligono di tiro dove il 30 gennaio 1944, a poco più di un mese dall'uccisione dei sette fratelli Cervi e di Quarto Camurri, fu fucilato don Pasquino Borghi insieme ad otto antifascisti. L'iniziativa è stata organizzata con la collaborazione di Istoreco e Anpi.

 

Qui di seguito, il video dell'iniziativa curato da Telereggio.

 

Il 28 dicembre del 1943 i fascisti assassinarono i sette fratelli Cervi e Quarto Camurri. Il gruppo di comunisti antifascisti che per primo diede inizio alla lotta armata contro il fascismo nel reggiano subì un durissimo contraccolpo.

Due iniziative, il 21 e il 23 novembre 2013 a casa Bettola, per ricordare il tragico episodio.

Oltre cinquanta amministratori da tutto il territorio reggiano, in giro per la città per conoscere la storia dei luoghi e della loro terra. Domenica 1 febbraio si è tenuto, con grande soddisfazione di tutti i partecipanti, un giorno di formazione sulla guerra e sulla Resistenza, proposto da Istoreco a tutti gli amministratori pubblici della provincia reggiana...

In occasione del 130° anniversario dalla nascita, l'Istituto «Garibaldi» per ciechi festeggia con una serie di appuntamenti aperti alla cittadinanza e alle scuole.
Il 24 novembre si terrà un concerto "Recital d'arpa", con Davide Burani; venerdì 29, serata dedicata a Italo Calvino; per concludere, sabato 30, un momento dedicato all'infanzia, alla lettura e alla solidarietà: la presentazione del libro Radici, un progetto dedicato all'infanzia nato dopo il sisma che ha colpito l'Emilia nel maggio 2012. Il ricavato delle vendite sarà interamente devoluto al finanziamento del progetto.

ercoledì 27 novembre - ore 17,30

Università degli studi di Modena e Reggio, viale Allegri 9 - Aula I

 Con l’autore ne discuteranno Mauro Del Bue e Claudio Petruccioli.

Presiederà Giuseppe Amadei.

Un'iniziativa del centro Camillo Prampolini.

 

Un viaggio nel cuore della Resistenza astina vissuto tra letteratura e storia, in memoria di importanti uomini: Beppe Fenoglio, Cesare Pavese e Davide Lajolo. Due giornate organizzate da SPI Cgil di Reggio Emilia e ISTORECO il 28 e 29 settembre 2013.

 

Vedi tutti i prossimi viaggi organizzati da Istoreco

Martedì 7 gennaio è uscito sulla Gazzetta di Reggio un inserto speciale di 16 pagine, realizzato in collaborazione con Istoreco,  dedicato ai bombardamenti alleati sulla città di Reggio Emilia nei giorni 7 e 8 gennaio 1944.

 

Per chi non fosse riuscito ad acquistarne una copia, è possibile leggere l'inserto dal sito della Gazzetta di Reggio.

Venerdì 11 ottobre, al teatro di Cadelbosco di Sopra, si terrà la rappresentazione teatrale «Al bordo della strada. Storie di cippi partigiani», con la regia di Fabiana Bruschi. Con Andrea Anselmi, Roberto Cavalli, Caterina Lusuardi, Cinzia Pietribiasi, Pierluigi Tedeschi.

Pubblicando questa intervista di Andrea Paoella a Ivan Bondi, uscita nel fascicolo di «RS-Ricerche Storiche» n. 108/2009, Istoreco vuole ricordare la tragedia del Vajont del 9 ottobre 1963 

«Ivan Bondi è un mio vicino di casa. È un ex-macchinista delle Ferrovie dello Stato, reggiano, classe 1943. Da buoni vicini ci siamo semplicemente salutati, con un cenno della mano e, poi, ognuno per la sua strada, che poteva essere solamente via Eritrea o il viale alberato della circonvallazione, piena di macchine di lusso veloci e arrabbiate. Poi da qualche mese abbiamo cominciato a parlare. E mi ha raccontato questa storia, che è solo una piccolissima stilla nel mare disperato delVajont. Un mare evitabile. I nostri vicini di casa sono tutti testimoni di qualcosa...». 

Pubblichiamo l'articolo dedicato ai Viaggi della Memoria 2014 sul sito della Gazzetta di Reggio.

«E' incredibile come si debba venire così lontano per rendersi conto che di tanta storia si ricordano soltanto le parti superficiali». Hanno dovuto fare più di mille chilometri le ragazze e i ragazzi del Viaggio della Memoria 2014 di Istoreco, per scoprire tante storie nascoste, se non dimenticate. Ma hanno trovato soddisfazione, gli oltre mille studenti delle superiori reggiane che da metà febbraio sino ai giorni scorsi si sono alternati in tre turni a Berlino, in un'edizione ricchissima di spunti e di suggestioni...

L’Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza, con i fondi messi a disposizione dalla famiglia Gallerano, bandisce il concorso al premio annuale intitolato alla memoria di Nicola Gallerano. Il premio è destinato al riconoscimento di una tesi di dottorato di ricerca inedita, discussa presso una università italiana nell’anno accademico in corso o nei tre anni accademici precedenti la data del presente bando (2009-2012).

È stato un bel momento dedicato al ricordo, quello andato in scena nel pomeriggio di sabato scorso, 6 luglio, per la presentazione del libro “Perché i vivi non ricordano gli occhi di”, realizzato da Istoreco. Un momento collegato strettamente alle commemorazioni del 7 luglio, per i luoghi e per le persone al centro del progetto, che raccoglie 21 lapidi temporanee, racconti narrati in prima persona da 21 persone che hanno lottato contro le dittatura, il pregiudizio e la violenza, spesso pagando il prezzo più alto.

«Dimenticati di Stato» è il titolo che un ricercatore volontario veronese, Roberto Zamboni, ha voluto attribuire al sito Web da lui creato e gestito per la divulgazione delle informazioni acquisite sulle sepolture dei militari italiani internati in Germania e stati limitrofi dopo l’8 settembre 1943 e deceduti durante la prigionia.

Da Reggio ad Israele, per conoscere luoghi e terre così importanti per la storia dell’uomo. Ed anche per vedere da vicino le tracce reggiane lasciate nella Terra Santa.
Domenica 24 novembre è partito il viaggio organizzato da Istoreco, che ha portato oltre trenta persone in Israele, per sette giorni di visite, incontri e testimonianze, sino al ritorno del 1° dicembre. Non è stato né un viaggio turistico vero e proprio, né un pellegrinaggio, ma un percorso per vedere da vicino luoghi densi di storia e di tradizioni, per conoscere persone e capire le complessità di Israele.

26 maggio 2013
Accompagna Massimo Storchi – Istoreco Reggio Emilia
Nel dopoguerra, per onorare degnamente i militari deceduti nell’ambito della seconda guerra mondiale, furono creati appositi cimiteri militari in prossimità dei principali luoghi di combattimento. L’architetto principale che ne curò la realizzazione fu Luis de Soissons, che li disegnò in modo che questi cimiteri simboleggiassero l’esercito stesso, con le fi le di tombe ben ordinate per richiamare alla mente l’immagine del battaglione in parata. Inoltre ogni cimitero doveva salvaguardare i principi dell’uguaglianza fra i soldati morti e del rispetto fra gli individui, per questo ogni lapide, oltre ai dati identifi cativi del caduto, reca lo stemma del reparto, il numero di matricola e il simbolo della propria fede religiosa.

LE FOTO DELLA GIORNATA
Il centro storico di Reggio Emilia, parla ancora oggi – a saperlo ascoltare – di fascismo e antifascismo, dell’occupazione nazista, della Deportazione, della Resistenza.

Martedì 28 maggio si è svolta a Reggio Emilia una visita guidata nei principali luoghi di memoria della città. Massimo Storchi ha fotografato i diversi momenti.

 

Una  classe dell'istituto Città del Tricolore, in qualità di vincitrice del concorso indetto da Istoreco e Provincia  di Reggio Emilia per le celebrazioni del 150° dell'Unità d'Italia, nei giorni scorsi si è recata nella capitale.

Gli studenti hanno trascorso una giornata tra Montecitorio e altri luoghi significativi dell'ordinamento democratico italiano, tra cui la Biblioteca della Camera dei deputati e il Museo del Risorgimento.

Anche quest'anno Gianluca Chierici, Presidente del Consiglio Provinciale di Reggio Emilia, ha accompagnato uno dei tre Viaggi della Memoria. Riportiamo con piacere la breve intervista che Chierici ha rilasciato nell'ufficio temporaneo di Istoreco presso l'albergo Chopin di Cracovia: "E' dall'investimento nell'educazione che passa la possibilità di rinascita del nostro Paese!"

 

Pubblichiamo anche il communicato della Cooperativa Sociale Lesignola che ha voluto sottolineare perché si é deciso di partecipare quest'anno con alcuni ragazzi. 

E' morto ieri, 7 agosto 2013, all'età di 76 anni, il professor Ettore Borghi. I funerali si svolgeranno domani 9 agosto alle ore 11. Il corteo funebre partirà dalla camera ardente del Santa Maria Nuova e terminerà al cimitero di Coviolo.

La nota di Istoreco in memoria e il download del saggio Apologia della prima Repubblica Una lettera («RS-Ricerche Storiche», 114/2012, pp. 189-207)

L’Assemblea annuale dei Soci di Istoreco – presieduta da Gianluca Chierici, presidente del Consiglio provinciale – riunitasi il 4 maggio scorso presso la Sala del Consiglio Provinciale, ha riconfermatoMirco Carrattieri alla presidenza dell’Istituto storico reggiano per il triennio 2012-2015, e ha nominato il nuovo Comitato Direttivo, composto da 30 persone rapprensentanti del mondo culturale ed educativo reggiano, il Collegio dei Garanti e i Sindaci revisori, organi che resteranno in carica anch’essi per i prossimi tre anni.

«Ho visto troppi orrori per non poterli raccontare. Ho il dovere di farlo».
Avraham Aviel, partigiano ebreo nella Polonia occupata dai nazisti, sopravvissuto all’Olocausto e testimone al processo contro Adolf Eichmann a Gerusalemme, nella mattinata del 1 febbraio è stato protagonista di un intensissimo incontro al Teatro Ariosto, organizzato da I Teatri e da Istoreco Reggio Emilia come uno dei principali eventi preparatori al Viaggio della Memoria 2012.

ANPI e ISTORECO hanno appreso con sgomento della tragica morte di Nadia Caiti.
La vogliono ricordare per il suo impegno di ricercatrice e di insegnante e per la sua lunga collaborazione con Istoreco a cavallo degli anni Novanta e Duemila.

Le esequie si svolgeranno sabato 18 febbraio, alle 11:30, al cimitero di Coviolo (Reggio Emilia)

«Vi racconterò l'inferno, quello vero, quello degli uomini».

Ma oltre che di orrori ha parlato di speranza, di futuro e di coraggio, Piero Terracina, sopravvissuto ad Auschwitz, protagonista di una bella giornata andata in scena a Reggio Emilia il 13 gennaio, al Teatro Ariosto. L'incontro é tra i principali eventi preparatori al Viaggio della Memoria 2012. Hanno partecipato oltre 850 giovani, tutti gli studenti che da metà febbraio ad inizio marzo prenderanno parte al Viaggio.

Domenica 27 novembre alle 4 di notte, si è spenta all'ospedala Santa Maria Nuova Annita Malavasi, la famosa partigiana Laila, che aveva da poco compiuto novant'anni.

Istoreco si unisce al cordoglio per la scomparsa, ricordandone in particolare l'impegno svolto all'interno del Comitato dei Garanti dell'Istituto.

Allo scopo di ricordare questa straordinaria protagonista della Resistenza e del sindacalismo reggiano, pubblichiamo qui il comunicato diffuso da Istoreco e dall'ANPI provinciale di Reggio Emilia, il link al video dell'intervista rilasciata da Annita Malavasi sul sito dell'European Resitance Archive (ERA), e alcune fotografie scattate negli ultimi mesi.

I funerali si svolgeranno martedì 29 novembre.

L’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, a cui si associa Istoreco, esprime il più sincero cordoglio per la morte del Presidente emerito della Repubblica italiana Oscar Luigi Scalfaro, che nel decennio 2001-2011 ha ricoperto la carica di presidente dell’Istituto “Ferruccio Parri” di Milano e della rete INSMLI.

Il 15 ottobre 1944 una ventina di giovani di Vezzano fuggirono dal carcere San Tommaso di Reggio Emilia. Erano stati incarcerati cinque mesi prima perché ritenuti rei di aver letto libri “vietati”. Ferruccio Collini, deceduto lo scorso agosto, era uno di loro. A 67 anni dalla fuga, lo scorso 15 ottobre l’Amministrazione Comunale ha ricordato la sua scomparsa. Alla presenza dei familiari gli alunni delle medie hanno assistito alla proiezione del film, ascoltato il ricordo del figlio Franco e gli interventi del Sindaco Mauro Bigi, di Matthias Durchfeld di Istoreco e di Annalisa Storchi, Presidente della sezione Anpi di Vezzano.

Sabato 17 settembre è scomparso Ugo Benassi. Il 24 settembre prossimo avrebbe compiuto 83 anni. Istoreco e Anpi ricordano ricordano la figura dell'ex sindaco di Reggio, da poco nominato presidente el Collegio dei garanti dell'Istituto storico, con un comunicato congiunto.

All'interno del documento, le dichiarazioni di Giacomo Notari (presidente ANPI provinciale); Mirco Carrattieri (presidente Istoreco), Nando Rinaldi (direttore Istoreco), Giannetto Magnanini e Vanni Orlandini.

Al terzo anno consecutivo i Viaggi della Memoria promossi e gestiti da Coopservice ScpA, in collaborazione con Istoreco, hanno conseguito un nuovo notevole successo.
Dal 25 al 28 agosto, un gruppo di oltre quaranta giovani e giovanissimi e con diversi Soci di Coopservice, ha potuto visitare la città tedesca di Norimberga, famosa in tutto il mondo soprattutto come luogo che ha visto la celebrazione del processo ai capi nazisti al termine della Seconda guerra mondiale.

Un’esperienza indimenticabile – secondo le parole di Elio Susani di Coopservise – che ha permesso agli organizzatori di guardare con fiducia ad altre idee di viaggio e di studio per il futuro.


Roque «Rocky» Riojas in visita a Istoreco


Novant’anni fa nasceva a Livorno il Pcd’i, 21 gennaio 1921

Pubblichiamo il racconto di Giannino Degani sulla nascita del partito comunista e Reggio Emilia. L’articolo è tratto da Testimonianze di comunisti reggiani, a cura di Alfredo Gianolio, pubblicato in occasione del 60° anniversario nei Quaderni della federazione del PCI di Reggio Emilia


Benedetta Guerzoni, di Istoreco, e Vladimir Jaglicic, direttore del museo-memoriale “21 ottobre”

La città di Reggio Emilia è stata rappresentata, quest’anno, a Kragujevac, città della Serbia, alle celebrazioni del 21 ottobre con una ricercatrice di Istoreco, Benedetta Guerzoni. 

Kragujevac, infatti, è una delle città martiri del nazifascismo riconosciute a livello internazionali dall’Unesco...

Non vogliamo lavorare per la guerra

Documentario di un progetto per il quale hanno collaborato ISTORECO, il Centro Territoriale Permanente (CPT) di Via Turri e l'assessorato alla coesione sociale del Comune di Reggio. L'intenzione era di far conoscere la storia reggiana agli studenti stranieri e chiedere a loro di prendersi cura di un pezzo della storia reggiana, di farsi carico della trasmissione della memoria. Attraverso le riprese di una telecamera in ascolto e non di controllo, parlano di una donna che aveva un viso, che andava in bicicletta da San Rigo alle Reggiane tutti i giorni, che aveva cercato lavoro in Germania negli anni precedenti e aveva provato la vita da Immigrata.
vai al video su youtube

«Mi pare che il significato di queste manifestazioni sia del tutto evidente e sempre attuale»: con queste parole il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha commentato, rispondendo a una domanda dei giornalisti, la cerimonia che si è svolta stamani a Porta San Paolo in ricordo dei caduti civili e militari della Resistenza durante la difesa di Roma. Per il Capo dello Stato, molti applausi e fotografie.

Nelle giornate del 7 gennaio è apparso un comunicato stampa del consigliere Fabio Filippi che contestava la presenza di bandiere partigiane nell mostra "Le strade della bandiera" inaugurata in apertura delle celebrazioni del 150° dell'Unità d'Italia. E' opportuno ricordare al consigliere Filippi...


Assemblea annuale Istoreco 4 maggio 2011 ore 15 la Sala del Consiglio Provinciale, C.so Garibaldi 59, Reggio E

Il Comitato direttivo di Istoreco, riunitosi il 6 aprile 2011, in apertura dei propri lavori esprime con forza la propria preoccupazione circa la notizia apparsa sui quotidiani nazionali della proposta avanzata da alcuni Senatori del Gruppo PDL (Cristiano de Eccher, Fabrizio Di Stefano, Francesco Bevilacqua, Achille Totaro e Giorgio Bonnacin) di abolire la XII norma transitoria della Costituzione...

Pubblichiamo il contenuto dell'interrogazione alla Giunta comunale presentata dai consiglieri Nando Rinaldi ed Ernesto D’Andrea, del gruppo consiliare del PD – in merito alla manuntezione e alla ricollocazione del sacrario a ricordo dei caduti della resistenza di Reggio Emilia – e la risposta dell'assessore ai progetti speciali del Comune di Reggio Emilia Mimmo Spadoni.

Il Capo dello Stato è stato vittima di numerosi attacchi nei giorni passati. Prima le pressioni del Pdl («O questo governo o elezioni»), poi gli attacchi senza regole dei giornali vicini a Berlusconi.

 

L'Anpi reggiana si è schierata ufficialmente a difesa di Giorgio Napolitano.

 

All'interno della notizia potete leggere il comunicato ufficiale dell'Associazione.

«Osservazioni sul taglio dei contributi alle Istituzioni culturali italiani»

Nota di Claudio Dellavalle, vicepresidente Insmli

Link alla documentazione

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì mattina dalle 08.30 alle 13.00;
martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.

Istoreco è in via Dante, 11 - 42121 Reggio Emilia
Tel. : 0522 437327 - 442333 - Fax. : 0522 442668 - Email: staff@istoreco.re.it
C.F. 80011330356

A cura della redazione web di Istoreco

Istoreco - Sito web dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea
Copyright by Istoreco